Banner
Banner
Punti Forti | Stampa |
PRIMO PUNTO FORTE : CALCOLO REALE DEL METABOLISMO!
Come spiegato gia in precedenza,qualsiasi dieta ,per personalizzata e accurata che sia, è assolutamente inutile se non si conosce il reale consumo del proprio metabolismo,il cui calcolo è basato nella stragrande maggioranza delle volte su stime assolutamente inattendibili. Scartando a priori il calcolo del metabolismo, assolutamente improponibile, ottenuto con i calcoli antropometrici(peso ,età,sesso,altezza) ribadiamo anche in sede di visita quanto l’impedenziometria(elettrodi su polsi e caviglie) o bilance elettroniche(stesso concetto dell'impedenziometria) possano errare completamente il calcolo del metabolismo(aumentandolo o diminuendolo), sbagliando di conseguenza anche l’impostazione della dieta e il suo totale calorico.
Come spiego ogni volta in sede di visita, la stessa funzionalità della tiroide puo’,pur rimanendo nei range di riferimento, avere una funzionalità di anche solo un 10% maggiore o minore rispetto al normale;questi sono dati che una bilancia o un esame impedenziometrico non riuscirà mai stabilire, perche si basa su parametri fissi come la massa magra o grassa non tenendo conto di fattori endocrini come la tiroide stessa.

Come spiegato nel capitolo “come si puo ingrassare” , se le diete fossero impostate sui valori errati del metabolismo calcolato con l impedenziometria,non solo il paziente potrebbe soffrire terribilmente la fame(inutilmente),ma non sarebbe neanche più in grado di dimagrire,anche perche in alcuni casi si hanno differenze sostanziali (fino a 700/800 calorie (sia in piu che in meno rispetto a quello reale, calcolato invece con la calorimetria e il metabolimetro Cosmed)

(Guarda i video):

http://www.youtube.com/watch?v=RHHQNGZaQKM&feature=related

http://www.youtube.com/watch?v=hjAsTLzrmR8






SECONDO PUNTO FORTE: PERDITA GRASSO LOCALIZZATA
La nostra bilancia,come spiegato nella sezione "test/esami",è una bilancia settoriale, differenzia cioè i vari tipi di masse per 5 differenti parti del corpo.
in termini pratici.........
(esempio reale)
ragazza di 29 anni
peso 68,1 kg
nel giro di quasi sei mesi perde quasi 10 kg di peso corporeo


Nonostante,anche visivamente,sulle gambe,sui glutei e sull'addome avesse più poco   come massa grassa,la bilancia continuava a trovare una percentuale di grasso più alta del minimo calcolato per i parametri della ragazza(vedere referto che segue).
PERCHE?

IL SENO!!!
Come tutti sanno il seno e' composto prevalentemente da grasso e come si puo' vedere dal referto qui sotto(che solo una bilancia di questo tipo puo rilevare),il grasso(seno) è localizzato nella parte del tronco,mentre nelle gambe troviamo una percentuale minima.
alt
 
Tutto questo porta ad una serie di conclusioni:

1)Per tutte quelle donne che possiedono un seno abbondante,si puo' verificare che si stia perdendo realmente nelle parti giuste

2)Non si corre il rischio di andare al di sotto della percentuale di grasso minima che determinerebbe una perdita anche del seno!

3)Bilance "normali" continuerebbero a trovare percentuali di grasso sempre alte e si andrebbe a perdere (anche su cosce e glutei) troppo rispetto a quello che si dovrebbe andando a intaccare anche la massa magra.


(Guarda il video):purtroppo in tedesco


http://www.youtube.com/watch?v=C5ddfietWko&feature=related







(THAT'S NOT ENOUGH!)
TERZO PUNTO FORTE : LOCALIZZAZIONE E DETERMINAZIONE DEL GRASSO PER SINGOLA ZONA E MAPPATURA DEI TESSUTI


L'adipometro,nuovissimo apparecchio sul campo elettromedicale,e' un vero e proprio ecografo,in grado,attraverso una tecnica ad ultrasuoni, di  determinare e valutare visivamente i tessuti sottocutanei.

"That's not enough!" in inglese vuol dire "non è abbastanza!",riferito a noi e a quello che gli esami già elencati precedentemente ci permettono di valutare:
Quando infatti con la bilancia, riusciamo già a localizzare la perdita del grasso,o l'aumento di massa magra,con la scansione settoriale,non abbiamo la localizzazione assolutamente precisa.

Questo significa in termini pratici:
Quando perdiamo mezzo chilo di grasso sulle gambe,non sappiamo dire se abbiamo perso sull interno o esterno coscia o glutei;un chilo perso sul tronco,non sappiamo se sull addome,in zona sottoscapolare o pettorale.....
Attraverso questo nuovo esame SI! L'adipometro infatti viene fatto scorrere a contatto con la pelle, riuscendo a mappare nel vero senso della parola,i vari punti del corpo,riuscendo nel tempo a determinare di quanto diminuisce o aumenta lo spessore di una precisa parte del corpo


alt


 

Altri approfondimenti saranno spiegati esaurientemente nel capitolo apposta "Ecografia del grasso" sulla home page.