Banner
Banner
Fattori che influenzano il metabolismo | Stampa |
 
Tiroide
Come già detto e ripetuto,il controlo della tiroide e' fondamentale in un contesto di dimagrimento,questo semplicemente perche gli ormoni tiroidei che aumentano il consumo di ossigeno a riposo,innalzano il metabolismo basale,la temperatura corporea e il fabbisogno calorico quotidiano.
Sempre restando infatti all’interno del range fisiologico ,la tiroide può riflettere un iper o ipo attivita’ (cause anche congenite/ereditarie) o subire l’influenza di alcuni dei punti che vengono definiti qui di seguito,che determinerebbe una variazione del consumo calorico giornaliero.
 
Stress - Cortisolo
Stress, è una condizione fisiologica normalissima per la quale il corpo ci avverte di una condizione troppo gravosa rispetto a quello che si puo permettere(più o meno grave) per il quale inizia la produzione di un ormone catabolizzante ,il cortisolo.
C’e’ da dire che questo ormone rientra in quelli che sono i ritmi fisiologici quotidiani (circadiani) per i quali il cortisolo viene prodotto ed eliminato;SOLO quando una certa condizione,critica, fa si che questo ormone venga prodotto in quantità maggiori rispetto al normale e/o non si abbiamo le condizioni necessarie per smaltirlo ed eliminarlo(almeno la parte in eccesso), allora si possono avere ripercussioni anche sul proprio metabolismo.
Questo puo essere causato da uno stato sia fisico che psicofisico:
 
A) Fisico: qualsiasi attività,portata a livelli troppo alti,sia come intensita che come durata,provoca un innalzamento di questo ormone. Una corsa troppo intensa,una giornata sugli sci,una camminata troppo faticosa in montagna….sono tutte situazioni in cui il corpo ci avverte che si sta facendo troppo rispetto a quello che si potrebbe; diciamo questo perché ,come in qualsiasi sport o attività fisica si può assistere ad un adattamento del corpo e ad un conseguente miglioramento fisico ,per il quale si puo’ acquisire massa magra,perdere grasso e si puo aumentare la propria capacità polmonare,si puo perciò migliorare la propria condizione fisica per cui lo sforzo che ci faceva produrre “10” di cortisolo all’inizio ,adattandoci,ce ne farà produrre 7 in seguito.
La stessa sessione di palestra proprio per il grado di intensità elevato,non dovrebbe durare piu di 40/45 min, soglia al di la della quale viene prodotto questo ormone detto catabolizzante;tale aggettivo significa che ,in quantità rilevanti ,la prima funzione del cortisolo e’ quella di disgregare le proteine del muscolo a scopo energetico e rendere il corpo più recettivo all’accumulo di grasso.
 
B) psicofisico: senza ricercare per forza la fatica da attività fisica, lo stress puo’ essere anche a livello mentale:
l'impegno in un esame all’università,problemi in famiglia,depressione,sono tutte situazioni in cui l’organismo e’ e’ messo a dura prova.
 
 
-Un altro caso è determinato dal sonno:
non dormire bene di notte,non dormire ore sufficienti,turni al lavoro
sono tutte condizioni anche queste che non permettono al corpo di smaltire il cortisolo in eccesso anzi ne promuovono l’accumulo,e se ci si pensa e’ proprio una difesa del corpo che avvertendoci che il sonno non e’ sufficiente ci fa sentire fiacchi non lucidi come se ci dicesse “fammi riposare di piu!”
 
Farmaci
Cortisonici ,ansiolitici,antidepressivi,antinfiammatori forti,antistaminici forti
Tutti farmaci che a lungo termine possono influenzare il metabolismo basale.
  
Massa Magra
Ecco un altro fattore importante
In sede di visita mi e’ capitato di visitare ragazze molto “sportive”, e questo lo mettiamo tra virgolette perche forse non conoscevano o non gli avevano insegnato quali fossero le corrette regole dell allenamento
Molto spesso un attività fisica troppo intensa accompagnata da un alimentazione non mirata a sostenere quel genere sforzo,tende a far perdere molta
massa magra e la spiegazione è molto semplice:
non ricevendo energia e calorie sufficienti dall’alimentazione per affrontare un simile lavoro,il corpo tende a prendere l’energia che gli serve oltre che dai grassi anche dalle proteine muscolari.
Come gia detto in precedenza la massa magra è quella piu strettamente collegata al metabolismo per cui una riduzione piu o meno consistente determina anche un abbassamento del metabolismo.
A questo si potrebbe aggiungere un "adattamento" dell'organismo a simili ristrettezze,nel senso che essendo stato diminuito il suo "set/point" ,diminuisce di conseguenza anche la funzionalita di tutti gli organi,non tanto a livello di efficacia,ma proprio di dispendio energetico

 
 alt
Menopausa
Purtroppo e’ una delle fasi della vita che non si può evitare ,e purtroppo è proprio lei che porta molti disturbi che non agevolano assolutamente un eventuale dimagrimento,anzi promuove molto l’accumulo di grasso.
Nella fase sia pre che menopausa vera e propria,assistiamo ad una progressiva diminuzione di estrogeni e progesterone che determinano a loro volta un abbassamento dell’attività della tiroide,caldane e inizio (non sempre) di osteoporosi.
Gli ormoni tiroidei T3 T4 vengono secreti dalla tiroide in risposta all'ormone ipofisario TSH,la cui produzione è regolata dall'ormone ipotalamico TRH.

Questi ormoni agiscono sul metabolismo corporeo in vari modi:

- aumentano il consumo di ossigeno e di calore(con aumento della temperatura corporea)
-stimolano la sintesi proteica
-stimolano la sintesi la mobilizzazione e il catabolismo del colesterolo.

Inoltre come principali funzioni sui vari apparati:
 
Azione Termogenica: gli ormoni tiroidei aumentano (o in questo caso abbassano) il consumo di ossigeno a riposo,il metabolismo basale,la temperatura corporea e il fabbisogno calorico quotidiano; ecco perchè è cosi determinate rilevare l'esatto consumo calorico del metabolismo.

Lipolisi e Lipogenesi: gli ormoni tiroidei stimolano sia la lipolisi(utilizzo di grasso a scopo energetico),sia la lipogenesi(sintesi di grasso da deposito)

Effetti sul Sistema Cardiovascolare:gli ormoni tiroidei aumentano la contrattilità miocardica,innalzando la frequenza cardiaca ed aumentano il ritorno venoso al cuore,sono quindi essenziali per la funzionalità cardiaca
 
Qui la questione principale e’ sia vivere e trascorrere questa fase nel modo migliore possibile,cercando di compensare quello che la tiroide non ci permette di introdurre a livello calorico ,limitando il piu possibile caldane ed eventuale  osteoporosi.  

 

Gravidanza
E per ultima ma non meno importante delle altre ….
La gravidanza possiamo dire che sia l’unica situazione/condizione in cui il metabolismo cambia radicalmente di trimestre in trimestre;semplicemente per il fatto che ,effettivamente dal 4 mese in poi(2° trimestre),si comincia a “bruciare” per due,ancor di più nell’ultimo trimestre quando il bambino sara’ un organismo completo in tutto e per tutto.
La famosa frase si mangia e si brucia per due percio non e’ del tutto errata!